CAP EVOLUTION
CAMEC tecnologie riciclaggio rifiuti
La visibilità nei processi, dove serve, quando serve

La visibilità nei processi, dove serve, quando serve

Ogni mattina un gestore di impianto si sveglia sapendo che dovrà correre più veloce dei fermi impianto, degli errori umani e delle bollette.

In tempi di pandemia energetica le ricadute sull’industria sono pesanti, in particolar modo per gli impianti di trattamento rifiuti, ma la crisi può diventare l’occasione per riprendere in mano le redini di una gestione che spesso sfugge, per mancanza di strumenti e di chiarezza organizzativa. La parola d’ordine è efficienza. Risparmiare energia è fondamentale, ma il buon funzionamento di un impianto non si misura soltanto nei consumi: si gioca sul controllo e sul miglioramento dei processi. Quando un impianto è ben gestito il risparmio energetico diventa una naturale conseguenza.

VIDIM è il software che trasforma i processi di produzione in dati di facile lettura, che indicano in tempo reale e nel lungo periodo come rendere più efficiente un impianto.

La produzione è nulla senza controllo

Big Data, Machine Learning e Intelligenza Artificiale sono parole vuote, se manca il controllo dei dati rilevanti. È dalla loro padronanza che deriva la vera efficienza: nei consumi e nell’organizzazione.

I sistemi di automazione e le macchine 4.0 si concentrano sui dati puntuali e istantanei di produzione. VIDIM li raccoglie anche sul lungo termine, costruendo la vera intelligenza dell’impianto. Diventa così possibile verificare cosa ha funzionato e cosa non è andato bene, nel singolo episodio e nei trend di produzione, manutenzione, magazzino, sicurezza, personale.

Parla con le macchine, pensa alle persone

VIDIM si integra con tutte le macchine e presenta un’unica interfaccia che evita al personale di dover imparare ogni volta l’ennesimo strumento. La sua potenza risiede nella capacità di centralizzare i dati, anche da impianti distanti, estrarre le informazioni significative e portarle alle persone giuste, in modo semplice e immediato.

È stato progettato partendo da chi sugli impianti ci lavora e sviluppato con un approccio incentrato sulle persone e sui processi, piuttosto che sui tecnicismi. È intuitivo per gli operatori e i passaggi di consegne a fine turno, gli avvicendamenti e i nuovi inserimenti risultano finalmente semplici e immediati.

Per chi suona la campana

Un allarme è utile se oltre a suonare, spiega cosa sta succedendo e perché. Non basta sapere che si è verificata un’anomalia e la produzione si è interrotta. È importante conoscere il motivo del fermo, per intervenire con prontezza nel ripristino ed evitare che la situazione si ripresenti. VIDIM mette in relazione i dati raccolti da macchine, operatori e altri software; ciò consente di valutare le ragioni e le conseguenze di ogni allarme, ridurre i fermi impianto e agire in anticipo per evitarli in futuro.

Ridurre gli sprechi, senza spreco

Il suo utilizzo non prevede investimenti iniziali significativi. Tutti gli utenti rientrano abbondantemente dall’investimento in pochi mesi, e poi con continuità, grazie ai risparmi e alle ottimizzazioni che VIDIM consente di fare.


Cesaro Inventhor con griglia MO.BA

FOTOALBUM