Indeco IMP
CAMEC 2021

Emilia Romagna: alghe verdi in Riviera, Arpa rassicura

La forte insolazione e il mare calmo del periodo contribuiscono alla loro crescita, ma nessun pericolo per i bagnanti.

Da giorni i bagnanti di diverse zone della Riviera emiliano-romagnoloa segnalano la presenza di grandi quantità di alghe verdi. Arpa Emilia-Romagna, in una nota, tranquillizza sulla loro natura e sui loro effetti. "Il fenomeno naturale sta interessando da giorni il nostro litorale in maniera più consistente nella zona settentrionale seppur in maniera discontinua. Alcuni tratti della battigia e del primissimo tratto di mare sono interessati dalla presenza di macroalghe del tutto innocue (Clorofite) che stagionalmente fanno la loro comparsa.
Si tratta perlopiù di macroalghe verdi della famiglia delle Ulvacee il cui tallo (corpo) è formato o da lamine o da esili filamenti. Queste alghe restano fissate al substrato solo nei primi stadi di sviluppo, in seguito si staccano e tendono ad essere trasportate dalle correnti e dal moto ondoso. Anche a tale condizione sono dovuti i consistenti accumuli nei pressi delle infrastrutture portuali e degli arenili. La forte insolazione e la stasi idrodinamica del periodo contribuiscono alla loro crescita ed in seguito al loro accumulo e conseguente spiaggiamento lungo i tratti della nostra costa. L’aumento dell’idrodinamismo, ad esempio causato da un accentuato moto ondoso, contribuisce all’attenuazione del fenomeno con conseguente rarefazione della componente algale".

La sezione provinciale Arpa di Rimini, segnala invece una intensa fioritura algale che interessa l’asta fluviale del Marecchia da valle di Novafeltria fino a monte di Ponte Verucchio

L’alga ricopre interamente l’alveo bagnato del fiume conferendogli una tipica colorazione giallastra.
Le possibili cause possono ricondursi ad una molteplicità di concomitanti fattori naturali ed antropici, quali il dilavamento dei terreni conseguenti alle recenti precipitazioni.
Al termine del ciclo vitale le alghe determineranno anossia (la diminuzione o totale assenza di ossigeno disciolto nell´acqua), torbidità e cattivi odori. Non si possono escludere morie di pesci.
Fenomeni di bloom algale sono caratteristici dei nostri corsi d’acqua aventi natura torrentizia, durante la stagione estiva.


Minini Big Bag