INDECO
CAMEC 2021

New H2 Green Steel industrial initiative will produce 5M tons of high-quality CO2-free steel, mobilize 2.5B€ investments and create 10,000 jobs

The industrial initiative, backed by EIT InnoEnergy, will build the world’s first large-scale fossil-free steel plant in Boden-Luleå, north Sweden, using green hydrogen.

New H2 Green Steel industrial initiative will produce 5M tons of high-quality CO2-free steel, mobilize 2.5B€ investments and create 10,000 jobs

The industrial initiative, which is backed by EIT InnoEnergy amongst other strategic investors creates a new green steel producer from inception (green field). The integrated business case, driven by demand, includes cheap renewable power, use of green hydrogen to process the iron, innovative downstream steel manufacturing, partnership with key players in the region, altogether delivering competitive decarbonised steel at scale. The initiative, which mobilizes some 2,5B€ worth of investments, will create 10,000 direct and indirect jobs. Large-scale production will start as early as 2024; and the annual throughput of 5 million tons of high-quality steel is planned to be reached by 2030.

Green hydrogen is a high potential enabler for transforming Europe’s energy, industrial and transport sectors, and a means for decarbonising energy intensive industries like steel. Steel is responsible for eight percent of global carbon dioxide emissions annually – making it one of the biggest carbon emitters. As a proven low emissions heat and power source, green hydrogen is well-positioned to become a central piece of the EU’s climate neutral ambitions.

The H2 Green Steel Initiative is the first flagship project of the European Green Hydrogen Acceleration Center (EGHAC) which is spearheaded by EIT InnoEnergy with the support of Breakthrough Energy. EGHAC was set up to serve as a key enabler of industrial value chains and clean tech innovation, with the aim of developing an annual €100B green hydrogen economy by 2025 that could create half a million direct and indirect jobs across the green hydrogen value chain.

EIT InnoEnergy CEO, Diego Pavia states, “The H2 Green Steel initiative has the scale, ambition, innovative business model and implementation team to become a flagship of Europe’s position at the forefront of the transformation of energy-intensive industries. This case, which is replicable, is key to deliver on Europe’s climate neutrality pledges. Those are dimensions core to EIT InnoEnergy’s mission, and this Green Steel industrial project is another compelling example of EIT InnoEnergy’s strategic commitment to being a key enabler of the energy transition by developing strategic industrial value chains in Europe.”

“We’re extremely happy to once again partner with EIT InnoEnergy. Together, we will accelerate the decarbonisation of the steel industry, and kick-start the hydrogen economy. This will be crucial for reaching the EU climate goals,” says Carl-Erik Lagercrantz, Chairman of the Board of H2 Green Steel and Northvolt.

The location for H2 Green Steel – the Norrbotten region – offers favourable conditions for fossil-free steel production with ready access to cheap energy from renewable energy sources, high-quality iron ore, a large seaport at Luleå, and a cluster of world-leading expertise in metallurgy and steel production.

L'idrogeno verde è un elemento ad alto potenziale per la trasformazione dei settori energetico, industriale e dei trasporti in Europa, oltre che un mezzo per decarbonizzare le industrie ad alta intensità energetica come quella dell'acciaio. L'acciaio è uno dei maggiori produttori di CO2 ed è responsabile dell'otto per cento delle emissioni globali di anidride carbonica ogni anno. Fonte di calore ed energia a basse emissioni, l'idrogeno verde giocherà un ruolo centrale nei piani dell'UE per la neutralità climatica.

H2 Green Steel è il primo importante progetto dello European Green Hydrogen Acceleration Center (EGHAC), centro guidato da EIT InnoEnergy con il supporto di Breakthrough Energy. Il Centro è stato istituito per fungere da promotore chiave dell'innovazione delle tecnologie pulite nell’intera catena di valore, con l'obiettivo di sviluppare un'economia dell'idrogeno verde di 100 miliardi di euro all'anno entro il 2025, che potrebbe creare mezzo milione di posti di lavoro diretti e indiretti nell’intera value chain dell'idrogeno green.

L'amministratore delegato di EIT InnoEnergy, Diego Pavia, afferma: "Il progetto H2 Green Steel ha la portata, l'ambizione, il modello di business innovativo e il team di implementazione per farsi portavoce della posizione dell'Europa nella trasformazione delle industrie ad alta intensità energetica. Questo caso, che è replicabile, è fondamentale per rispettare gli impegni di neutralità climatica del nostro continente. Queste sono condizioni fondamentali per la missione di EIT InnoEnergy, e il progetto industriale Green Steel è un altro esempio convincente dell'impegno di EIT InnoEnergy ad essere un elemento chiave per la transizione energetica, sviluppando catene di valore industriali strategiche in Europa".

"Siamo estremamente felici di collaborare ancora una volta con EIT InnoEnergy. Insieme, accelereremo la decarbonizzazione dell'industria dell'acciaio e daremo il via all'economia dell'idrogeno. Questo sarà fondamentale per raggiungere gli obiettivi climatici dell'UE", dice Carl-Erik Lagercrantz, presidente del consiglio di H2 Green Steel e Northvolt.

L'ubicazione di H2 Green Steel - la regione di Norrbotten - offre condizioni favorevoli per la produzione di acciaio non fossile, con un pronto accesso all'energia a basso costo da fonti di energia rinnovabile, minerali di ferro di alta qualità, un grande porto marittimo a Luleå e un complesso con competenze leader a livello mondiale nella metallurgia e nella produzione di acciaio.

Dida Foto: Diego Pavia, amministratore delegato di EIT InnoEnergy.


Minini Big Bag