CAMEC 2021
Inaugurato l’impianto rifiuti di Brissogne

Inaugurato l’impianto rifiuti di Brissogne

Il nuovo impianto rifiuti di Enval consentirà la chiusura del ciclo dei rifiuti all’interno del territorio della Regione Valle d’Aosta.

Al via l’impianto di trattamento dei rifiuti che consentirà l’autonomia della Valle D’Aosta. Enval, la società che gestisce l’impianto, è il nuovo soggetto costituito dalla Rea Dalmine Spa., dalla F.lli Ronc Srl e dalla Cesaro Mac. Import Srl.

È un impianto all’insegna dell’innovazione in grado di trattare tutti i rifiuti derivanti dalle attività domestiche: forsu, vetro, legno, carta, cartone, plastica, ferro, alluminio, verde, pile, farmaci e RAEE. Per la gestione dei rifiuti “secchi” ci sono due linee principali: una dedicata alla selezione del multi-materiale per i rifiuti prevalentemente a base plastica e un’altra dedicata alla trito-vagliatura dei rifiuti indifferenziati. L’impianto è dotato di biofiltro per il contenimento degli odori.

Il centro di trattamento rifiuti di Brissogne rappresenta un’eccellenza nel panorama italiano: la sua storia inizia dal referendum del 2013 e dopo un lungo percorso, oggi è uno dei pochi in Italia ad avere il trattamento dei rifiuti a freddo, a chiudere il ciclo dei rifiuti nel medesimo territorio di produzione e a consentire, entro i termini definiti dal recepimento della direttiva comunitaria sull’economia circolare, una notevole riduzione dei conferimenti in discarica. Gli interventi sono stati numerosi: oltre alle opere civili connesse al capannone che ospita i nuovi macchinari che miglioreranno il trattamento dei rifiuti provenienti dal territorio valdostano, è stato realizzato un impianto per la trito-vagliatura dei rifiuti indifferenziati seguito da un trattamento per la stabilizzazione della frazione organica residuale; un nuovo sistema di selezione del multi-materiale a prevalente base plastica e una riconversione funzionale dell’edificio in cui storicamente avveniva l’attività di compattazione. Grazie a questi interventi nel centro, aumenterà la qualità finale del rifiuto multi-materiale da destinare ai centri di raccolta dedicati, il seguendo i principi dell’economia circolare.   

Vediamo le macchine principali di questo nuovo impianto.

Trituratore fisso lento Doppstadt DW 2060 E: Grazie al suo principio comprovato ad albero singolo e al contro-pettine ad azionamento idraulico, è ideale per tutti i lavori di triturazione impegnativi e per tutti i generi di rifiuti quali legno di scarto, radici, rifiuti verdi, rifiuti organici, rifiuti domestici, rifiuti ingombranti, rifiuti commerciali e molto altro. Ruotando a una velocità di 23 giri / min, il tamburo trituratore largo 2 m del DW 2060 E esercita una forza che trascina il materiale in entrata attraverso il tamburo trituratore con i suoi 14 denti del rullo e 15 denti del pettine. Il pettine trituratore si apre automaticamente per evitare il verificarsi di eventuali danni in caso di ostruzioni. Data l'impressionante quantità di potenza che fornisce, il DW 2060 E è sorprendentemente silenzioso e particolarmente facile da mantenere: il motore e le unità di potenza sono facilmente accessibili da entrambi i lati. Di conseguenza, anche le parti soggette a usura possono essere sostituite velocemente. Un display multifunzionale mostra tutti i dati macchina rilevanti e consente un facile funzionamento del trituratore, che può essere controllato anche tramite il telecomando opzionale.

Trituratore fisso lento Doppstadt CERON TYPE 256: massima flessibilità per le attività di pre-triturazione grazie al potente sistema di trasmissione e ai denti a rullo e pettine resistenti all'usura, nonché a differenti attrezzature. Il CERON TYPE 256 funziona utilizzando il principio della bassa velocità: il rullo, che è lungo 2,5 metri e spesso 0,6-0,8 m, lacera il materiale in entrata in continuo attraverso il pettine trituratore, che si apre automaticamente per prevenire il verificarsi di danni in caso di ostruzioni. Il macchinario garantisce una notevole produttività. Tutte le parti soggette a usura possono essere sostituite in pochi passaggi. La macchina è azionata direttamente tramite motore trifase. La velocità della macchina può essere regolata dal cliente garantire i requisiti di processo. I pre-trituratori della serie CERON processano scarti di legno, radici, rifiuti verdi, rifiuti organici, rifiuti domestici, rifiuti ingombranti, rifiuti commerciali, rifiuti edili e molto altro ancora. Ciò rende la macchina adatta per un'ampia varietà di compiti nei settori del trattamento meccanico / biologico, del trattamento delle biomasse o del recupero di combustibili derivati ​​dai rifiuti.

Vaglio fisso Doppstadt SST 725: L'SST 725 ha tutto ciò che è essenziale per le attività di screening ad alto volume su scala industriale. Si dimostra estremamente flessibile anche durante il funzionamento continuo e può essere facilmente adattato a un'ampia varietà di compiti di separazione. Il vaglio è lungo più di 9 m, ospita un tamburo vagliante largo 2,5 m ed è largo ca. 7 m di lunghezza. Ciò si traduce in un'area di vagliatura di 43,5 m2, che può essere completamente utilizzata grazie all'alimentazione brevettata del materiale che viene controllata in linea con il carico della macchina.

Credit photo: Stefano Jeantet


Tomra One Stop Shot 11_2021