CAMEC 2022
CESARO MAC IMPORT

Dal 2023 cambiano le fasce Conai delle plastiche

Deliberata un'ulteriore segmentazione degli imballaggi in plastica che entrerà in vigore il 1° gennaio 2023. Le fasce diventeranno nove.

Dal 2023 cambiano le fasce Conai delle plastiche

Prosegue il duplice impegno di CONAI di legare sempre più i valori del contributo ambientale sia all’effettiva riciclabilità e al circuito di destinazione sia al deficit di catena, ossia al rapporto fra costi e ricavi delle attività di raccolta, selezione e riciclo.

E in tal senso è stata deliberata un’ulteriore segmentazione di questi imballaggi che entrerà in vigore il 1° gennaio 2023.

L’attuale fascia A1 sarà divisa in due: A1.1 e A1.2, per separare gli articoli sui quali COREPLA riconosce un corrispettivo per le attività di rigenerazione e riciclo (fusti e cisternette IBC, che saranno in fascia A1.2).

L’attuale A2 rimarrà invariata.

Anche la fascia B1 sarà segmentata in B1.1 e B1.2, con l’obiettivo di separare gli articoli in PET (in B1.2) dagli articoli in HDPE (che saranno in B1.1).

Si dividerà in ben tre fasce l’attuale B2. I contenitori rigidi in polipropilene rientreranno in B2.1, gli articoli riciclabili a base poliolefina in B2.2. La fascia B2.3 nasce invece per accogliere quegli imballaggi con filiere di riciclo sperimentali e in consolidamento, che escono così dalla fascia C.

Quest’ultima resta in vigore, pur assottigliata, per quegli imballaggi non ancora selezionabili o riciclabili allo stato delle tecnologie attuali.

Fasce attuali

Fasce da gennaio 2023

Principali riclassificazioni di fascia

A1

A1.1

 

A1.2

Fusti e cisternette

A2

A2

 

B1

B1.1

Contenitori rigidi in HDPE, incluso nero selezionabile, e tappi tethered

B1.2

PET bottiglia trasparente

B2

B2.1

PP rigido, etichette (IML, PP>50%)

B2.2

PE e PP flessibili + PE rigido + EPS

B2.3

PET termoformati, opaco, sleeverato, grucce, PS non espanso

C

C

 

Le liste degli imballaggi compresi nelle nove fasce saranno a breve disponibili sul sito ufficiale CONAI.

I valori del CAC per ogni fascia saranno definiti nei prossimi mesi.

 


Benna frantoio