Camec
NLMK Acciaio Quard
Bilancio socio ambientale di Montagna 2000 Spa, la sostenibilità ambientale è la chiave per crescere

Bilancio socio ambientale di Montagna 2000 Spa, la sostenibilità ambientale è la chiave per crescere

Montagna 2000 Spa, la società che si occupa del servizio idrico integrato nelle valli del Taro e del Ceno, ha presentato il Bilancio Socio Ambientale 2018.

Il Bilancio Socio Ambientale, giunto alla terza edizione, è un documento scritto su base volontaria, che la società ha deciso di compilare per rendere pubbliche le azioni che compie in ottica di sostenibilità ambientale e sociale. Alla presentazione hanno partecipato il Presidente della Provincia e Sindaco di Borgo Val di Taro, Diego Rossi; il Presidente della CIC (Commissione Intercomunale di Controllo) e Sindaco di Fornovo di Taro, Michela Zanetti; l’Amministratore Unico e Direttore Generale di Montagna 2000 Spa, Emilio Guidetti con l’amicale presenza del prof. Andrea Guerrini, Componente dell’Autorità di Regolazione per energia reti e ambiente (ARERA) e Presidente dell’Associazione dei regolatori europei del servizio idrico (WAREG).

Emilio Guidetti ha aperto l’incontro dichiarando: “Dopo anni di lavori molto intensi per raggiungere una situazione economica stabile, Montagna 2000 Spa ora può disegnare il proprio futuro con maggiore serenità; un futuro caratterizzato dal miglioramento del servizio offerto sia in termini di continuità, che di qualità della risorsa fornita. La società oggi è in prima linea nella realizzazione di investimenti che permettano la riduzione dell’impatto ambientale ed energetico per metro cubo di acqua prodotta, e la collochino tra gli esempi più virtuosi del panorama dei gestori del Servizio Idrico Integrato”.

Nel Bilancio Socio ambientale, presentato da Silvia Mazzucchelli di Montagna 2000 Spa ed Elisa Giuliani, Professore ordinario dell’Università di Pisa che ne ha supervisionato e verificato i dati, sono dettagliate le azioni che la società compie ogni giorno per svolgere la funzione di gestore del servizio idrico integrato. Azioni volte a ridurre l’impatto ambientale per promuovere un uso sostenibile della risorsa idrica e per difendere il territorio incoraggiando e realizzando impianti rinnovabili, quali la centrale a biomasse di Valmozzola o la centrale idroelettrica Nola Frasso intitolata a Pier Luigi Ferrari.

Attraverso sezioni dedicate ai differenti settori esaminati, l’utente potrà scoprire quali sono gli obiettivi o goals di Sviluppo Sostenibile della Nazioni Unite previsti dalla cosiddetta Agenda 2030 che la società si propone di raggiungere. L’Agenda 2030 per lo Sviluppo Sostenibile è un programma d’azione per le persone e il pianeta sottoscritto nel 2015 dai governi dei Paesi membri dell’ONU. Essa ingloba 17 Obiettivi per lo Sviluppo Sostenibile che i singoli paesi si sono impegnati a raggiungere entro il 2030.

Tra gli obiettivi scelti da Montagna 2000 Spa ne troviamo ben sette, tra cui:

  • Obiettivo 6: Acqua accessibile e pulita. Montagna 2000 si impegna per aumentare costantemente il livello di efficienza e sicurezza del servizio che eroga, tramite controlli, misurazioni e valutazioni della qualità dell’acqua.
  • Obiettivo 7: Aumentare considerevolmente la quota di energie rinnovabili nel consumo totale di energia e migliorare l’efficienza energetica.
  • Obiettivo 8: Promuovere progetti orientati allo sviluppo, che supportino le attività produttive, la creazione di posti di lavoro dignitosi, l’imprenditoria, l’innovazione, e che incoraggino la crescita.

Gli altri obiettivi riguardano gli investimenti in infrastrutture, trasporti, energia (obiettivo 9); lo sviluppo sostenibile del territorio (obiettivo 11); il consumo responsabile (obiettivo 12); le azioni per combattere il cambiamento climatico (obiettivo 13).

Il Bilancio Socio Ambientale è disponibile presso gli sportelli di Montagna 2000 Spa e fruibile online sul sito della stessa www.montagna2000.com

Diego Rossi, Sindaco di Borgo Val di Taro e Presidente della Provincia di Parma ha dichiarato "Montagna 2000 si è caratterizzata sempre di più in questi anni come un utile strumento nelle mani delle comunità locali, per la gestione della risorsa pubblica per eccellenza: l'acqua. La ritrovata capacità d'investimento sulle infrastrutture acquedottistiche, il percorso di risanamento finanziario, il rapporto costruttivo tra i portatori di interesse, sono i primi segni di un cammino che oggi possiamo dire virtuoso e che vogliamo possa continuare in questa direzione. 

La presentazione del Bilancio Socio Ambientale costituisce, quindi, un utile momento di condivisione con i Comuni e con tutti i cittadini delle comunità servite dei risultati ottenuti, della filosofia gestionale che sta dietro gli stessi e degli obiettivi che ci vogliamo dare per il futuro. Voglio ringraziare la Direzione, tutti i dipendenti ed i collaboratori per l'ottimo lavoro svolto anche nell'ultimo anno. In una fase in cui sempre di più, opportunamente, aumenta l'attenzione per la sostenibilità ambientale nell'uso delle risorse, il ruolo di una Società pubblica avrà sempre più rilievo e con Montagna 2000 vogliamo provare ad essere "attori protagonisti" di questo futuro”.

Michela Zanetti, Presidente della C.I.C. e Sindaco di Fornovo di Taro ha commentato: “Montagna 2000 è la dimostrazione che un’azienda pubblica può lavorare bene. Lo dimostra la capacità di questa società che ha attraversato molte difficoltà ma che negli ultimi anni ha consolidato il proprio bilancio e ha conquistato un trend positivo e una stabilità. Questi risultati sono il frutto di una grande collaborazione tra i territori che la costituiscono e il grande valore di questa partecipata è proprio l’attenzione nei confronti della sostenibilità ambientale messa in atto nei territori in cui opera”. 

La presentazione del Bilancio Ambientale ai dipendenti e agli utenti è stata utile per presentare anche il rating assegnato a settembre 2019 alla società da Crif Rating Srl, che ha confermato l’outlook “stabile” di Montagna 2000 Spa, attribuendole il rating emittente di lungo termine “B+”.

L’outlook “Stabile” riflette le aspettative dell’Agenzia, per i prossimi esercizi, circa una sostanziale stabilità delle performance operative e un’evoluzione delle principali metriche creditizie entro parametri coerenti con la classe di rating assegnata.


IES BIOGAS biometano da forsu

FOTOALBUM